WEB-PAROLE.IT
Google
Web
Nel Sito

Titolo
Aforismi (7)
Concorsi (5)
Criticando... (6)
Eventi (40)
Giallo-Nero (23)
Monologhi? (27)
MOSTRA D'ARTE (1)
Narrativa (35)
Poesia (357)
Saggi-altro (53)
Under14 (6)

Gli Articoli più letti

Titolo
Dipinti (27)
Foto (19)
Grafica (28)
Sculture (1)

Le Opere più viste

Titolo
Il web al femminile

Affitto e vendita case

Titolo
Autori
Copyright


Storico per mese:


Agosto 2004
Settembre 2004
Ottobre 2004
Novembre 2004
Dicembre 2004
Gennaio 2005
Febbraio 2005
Marzo 2005
Aprile 2005
Maggio 2005
Giugno 2005
Luglio 2005
Agosto 2005
Settembre 2005
Ottobre 2005
Novembre 2005
Dicembre 2005
Gennaio 2006
Febbraio 2006
Marzo 2006
Aprile 2006
Maggio 2006
Giugno 2006
Luglio 2006
Agosto 2006
Settembre 2006
Ottobre 2006
Novembre 2006
Dicembre 2006
Gennaio 2007
Febbraio 2007
Marzo 2007
Aprile 2007
Maggio 2007
Giugno 2007
Luglio 2007
Agosto 2007
Settembre 2007
Ottobre 2007
Novembre 2007
Dicembre 2007
Gennaio 2008
Febbraio 2008
Marzo 2008
Aprile 2008
Maggio 2008
Giugno 2008
Luglio 2008
Agosto 2008
Settembre 2008
Ottobre 2008
Novembre 2008
Dicembre 2008
Gennaio 2009
Febbraio 2009
Marzo 2009
Aprile 2009
Maggio 2009
Giugno 2009
Luglio 2009
Agosto 2009
Settembre 2009
Ottobre 2009
Novembre 2009
Dicembre 2009
Gennaio 2010
Febbraio 2010
Marzo 2010
Aprile 2010
Maggio 2010
Giugno 2010
Luglio 2010
Agosto 2010
Settembre 2010
Ottobre 2010
Novembre 2010
Dicembre 2010
Gennaio 2011
Febbraio 2011
Marzo 2011
Aprile 2011
Maggio 2011
Giugno 2011
Luglio 2011
Agosto 2011
Settembre 2011
Ottobre 2011
Novembre 2011
Dicembre 2011
Gennaio 2012
Febbraio 2012
Marzo 2012
Aprile 2012
Maggio 2012
Giugno 2012
Luglio 2012
Agosto 2012
Settembre 2012
Ottobre 2012
Novembre 2012
Dicembre 2012
Gennaio 2013
Febbraio 2013
Marzo 2013
Aprile 2013
Maggio 2013
Giugno 2013
Luglio 2013
Agosto 2013
Settembre 2013
Ottobre 2013
Novembre 2013
Dicembre 2013
Gennaio 2014
Febbraio 2014
Marzo 2014
Aprile 2014
Maggio 2014
Giugno 2014
Luglio 2014
Agosto 2014
Settembre 2014
Ottobre 2014
Novembre 2014
Dicembre 2014
Gennaio 2015
Febbraio 2015
Marzo 2015
Aprile 2015
Maggio 2015
Giugno 2015
Luglio 2015
Agosto 2015
Settembre 2015
Ottobre 2015
Novembre 2015
Dicembre 2015
Gennaio 2016
Febbraio 2016
Marzo 2016
Aprile 2016
Maggio 2016
Giugno 2016
Luglio 2016
Agosto 2016
Settembre 2016
Ottobre 2016
Novembre 2016
Dicembre 2016
Gennaio 2017
Febbraio 2017
Marzo 2017
Aprile 2017
Maggio 2017
Giugno 2017
Luglio 2017
Agosto 2017
Settembre 2017
Ottobre 2017
\\ Home Page : Articolo WEB-PAROLE.IT - Davide Salidu: Diario di un subacqueo

Diario di un subacqueo

Di Marco Salidu (del 17/09/2011 @ 02:59:26, in Under14, linkato 1869 volte)

Diario di un subacqueo
di Davide Salidu


12 Dicembre 2012
Per intenderci: questo è un diario di bordo, quindi non aspettatevi "Caro diario" di qui e "Caro diario" di là.
Io sono un sub professionista, mi chiamo David ed ho 23 anni.
Oggi mi hanno dato un incarico molto speciale, ed Harry e Peter si sono offerti di accompagnarmi nell'immersione.
La missione consiste nell'ispezionare il relitto della nave pirata appena ritrovata e, secondo me, l'incarico è piuttosto facile, perché dobbiamo solo immergerci e osservare dall'interno il relitto.
Nonostante ciò, sono ugualmente agitato.
Ecco, è suonata la campana d'immersione: ora devo andare per l'esplorazione.
Che suspance!
<< Ehi, David! Tutto pronto >> mi ha chiesto Peter.
<< Certo, per chi mi hai preso? >> gli ho risposto e ci siamo tuffati...
Come al solito, faccio il segno dell'OK ai miei amici, e la stessa cosa fanno loro.
Inizio a sentire freddo! Ma in che mare siamo? Nelle cose della Grecia, nel Mediterraneo, no? E poi quest'anno, a causa dell'inversione dei poli magnetici, fa caldo anche a dicembre! Purtroppo invece nel mare fa sempre freddo.
Comuque...scendiamo subito a 50 metri di profondità incontrando qualche tartaruga marina di medie dimensioni (circa 50 cm di lunghezza e 45 cm di larghezza) e una maestosa barriera corallina con i suoi abitanti: che splendore! Ecco il relitto! Maestoso pure lui...
Ad occhio direi 30 metri di lunghezza e 10 di larghezza.

Comunque, penso che il mestiere del subacqueo sia il lavoro che fa per me: è divertente e si vedono tantissime meraviglie marine!
Ecco qui la "Shark's attack" del defunto capitano di questa nave pirata.
Faccio il segno ad Harry e a Peter di dividerci. Entro da un oblò ed inizio ad osservare: c'è un quadro rappresentate una festa, v'è una sedia ornata da pietre preziose e un polpo mimetizzato di un grigio spento, come la nave.
Probabilmente quel mollusco sta dormendo, perché ha gli occhi chiusi ed è appallottolato su se stesso.
Nuoto avanzando verso la porta della stanza quando il polpo mi taglia la strada e mi spruzza una nuvola di inchiostro.. Non ci vedo niente...
Uh! Un esemplare di squalo bianco mi passa davanti dandomi uno spintone, in mezzo alla nuvola nera.
Ma... è incredibile! Da un anno si pensava che questi pesci cartilaginei fossero estinti in natura a causa dell'uomo.
Incredibile, veramente straordinario! Ah, già.
Ora che ci penso, Willie, il mio capo-istruttore, mi ha dato un radar che serve per localizzare gli animali e si attacca grazie a piccoli uncini.
C'è solo un problema: dov'è lo squalo? Certo, basta cercarlo.
Cerco di farmi strada in mezzo a tutto quell'inchiostro . SBAM! Un altro spintone. Dev'essere lo squalo.
Si! Eccolo là, nell'antico salone della nave (suppongo).
Mi scaravento sopra di lui e gli inserisco il piccolo radar, Oh, no! Faccio fatica a respirare! Sta per finire l'ossigeno... Ma dove sono finiti gli altri?!
E poi, lentemente, tutto nero...
<< Ehi, David, stai bene? te la sei vista brutta >> mi ha detto Harry.
<< Mmmh...>> sono riuscito a brontolare. << Cos'è successo? >> ho chiesto.
<< E' finito l'ossigeno e sei svenuto, poi io ed Harry ci siamo immersi e ti abbiamo trovato >>.
<< David! >> ha esclamato Willie. << Congratulazioni! Grazie alla tua scoperta dello squalo bianco, abbiamo guadagnato milioni! >>

Poi Willie mi ha lanciato una busta e mi ha detto:
<< Quello è il tuo nuovo stipendio >> mentre ha riso sotto i baffi.
Mi sento felice, ma non per i soldi, ma perché... perchè...beh, perchè vivo e ho un bel lavoro.
Comunque, ormai la giornata è finita ne domani sarà un altro giorno speciale.
Chissà quale altro incarico mi assegneranno! Passo e chiudo.



Articolo Articolo  Storico Storico Stampa Stampa
© Copyright 2004-2011 - Tutti i diritti sono riservati.                                                                Io uso dBlog 1.4 ® Open Source PRIVACY POLICY